Il 5 marzo di questo 2020 è la data in cui studenti e insegnanti si sono visti interrompere le loro lezioni a causa del Covid19. Da quel giorno le attività didattiche sono proseguite attraverso la DAD, seppur con mille difficoltà incontrate in questo nuovo e improvviso approccio, grazie all’impegno profuso da docenti e studenti.

Le materie pratiche, Musica per quanto mi riguarda, hanno avuto una particolare difficoltà a proseguire la loro attività, nonostante i mezzi e le tecnologie di cui disponiamo oggi. Non potendo così proseguire nella modalità regolare è stato pensato un progetto che in qualche modo potesse sopperire alla mancanza del fare musica e soprattutto del farla insieme.

La proposta venne da un video visto su Twitter, creato da un gruppo di professionisti. Il dialogo successivo coinvolse il prof. Caporicci e andò più o meno così:

Perché non lo facciamo anche noi con i nostri studenti?”, mi propose.

L’idea era folle ma io lo ero di più. Ero entusiasta.
In fondo non sembrava impossibile. Si trattava di decidere un brano. Ogni musicista avrebbe suonato a casa per conto suo la sua parte, effettuando una ripresa audio-video. Poi qualcuno (sempre io, alla fine), che non lo aveva mai fatto prima, avrebbe unito il tutto con un programma di video editing che ancora non aveva. Che ci vuole, basta registrare, trovare il programma, unire le tracce…

Ok una cosa per volta, partiamo dall’inizio, la cosa più semplice, che brano si suona”?
….dipende da chi lo esegue!”
Si ok, chi esegue la melodia?”
Dipende da chi è in grado di suonarla!”
Si va bene, ma in che tonalità è?
Dipende da chi esegue il tema!
La conosci la bossa nova?
Si ma non l’ho mai suonata…
Ok allora facciamo Black Orpheus!
Non la conosco
Tranquillo è una semplice bossa nova

…e che solo io dovevo faticare?…

La storia sarebbe molto più lunga di così, ma non vi voglio annoiare. Concludo dicendo che sono stati tutti bravissimi.

Però diciamo la verità: chi ha reso questo brano e quindi possibile la realizzazione di questa pazza idea sono le nostre studentesse, Martina Valzano (1A CL) e Beatrice Punturi (5D LSU). Sono state professionali, puntuali e entusiaste di partecipare a questo progetto!

Sono fiero e soddisfatto di questo risultato che sinceramente non pensavo di raggiungere. Spero che troviate questo video piacevole e di vostro interesse.

Buon ascolto dal vostro prof. Alessandro Pacifici!

PS. Se qualcuno tra colleghi e studenti è rimasto particolarmente colpito ed è interessato a partecipare a un nuovo esperimento musicale, sono lieto di accogliere le sue eventuali collaborazioni o proposte.
Contattatemi pure attraverso la mail di dominio!

Condividi sui social
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email