Con un po’ di ritardo rispetto alle passate edizioni torna “Biblioteche Aperte”, il grande contenitore di attività legate alla lettura e alla scrittura che, negli ultimi cinque anni, è diventato realtà consolidata all’interno del nostro istituto.

Perché se è vero che l’emergenza sanitaria e sociale ci ha piegato, non ci ha spezzato e siamo sempre più convinti del valore della scuola come comunità educante all’interno della quale si difende il buon uso della parola. Quello che, per intenderci, in questi giorni bui, da più parti, sembra si vada perdendo.

Boccaccio, nel proemio del “Decameron”, racconta che, nei momenti di maggiore afflizione, gli sono stati di massimo conforto i “piacevoli ragionamenti di alcuno amico le sue laudevoli consolazioni”, permettendogli di restituire senso alle cose, di rimettere ordine laddove l’ordine si era perduto. Possiamo ben dire, allora, che non c’è amico migliore di quei libri che ci salvano la vita raccontandoci storie che sono contemporaneamente storia dell’umanità e di ciascuno di noi, aprendoci di volta in volta all’altro, nel quale, sebbene tanto diverso, puntualmente ritroviamo noi stessi, e dandoci modo di trovare una risposta in quei silenzi, che, tutto ad un tratto, diventano così carichi di significato.

Seppure adottando una formula ridotta, il progetto, pertanto, riparte e lo fa con i “Seminari di cultura del Novecento”, che vogliono essere uno spazio di riflessione e condivisione, all’interno del quale superare gerarchie e ruoli e azzerare quelle distanze fisiche, ma non emotive, che separano oggi noi professori da voi studenti. L’ironia della sorte vuole che lo si faccia attraverso uno schermo, viaggiando nello spazio e nel tempo di un “secolo breve” e interminabile, ricco di eventi politici, etici, antropologici, letterari extra-ordinari.

Preparate, quindi, le valigie; il 26 novembre è vicino. Mancate solo voi!

Il team di “Biblioteche Aperte”

Locandina-seminari-2020-21

Condividi sui social
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email